« Expo, vetrina utile per crescere »

Bilancio in rosa per le 21 aziende della rete “Made in Pavia”

« Ci siamo ripagati ampiamente l’investimento con la nostra vetrina all’ingresso di Expo ». A dirlo sono i 21 imprenditori della rete “Made in Pavia” che hanno portato i loro prodotti a cascina Merlata. « E ancora più ritorno in proporzione hanno dato 4 giorni di esposizione in Cupola Arnaboli », raccontano.

I “retisti” del settore casa (Cremona, Keraplan, Artivas, Ser.Fer.Al, Sm tendaggi, Gado, Neon Pavia) hanno avuto molte richieste di preventivi ed alcuni si sono già trasformati in ordini.

Il comparto riso, food e cibo per animali, grazie ad omaggi ed assaggi è riuscito a farsi conoscere e ad aumentare gli ordinativi: Effeffe ha incrementato gli ordini sia tra i privati sia tra i rivenditori. Così come Diusa Pet. La cantina Dina Wine ha fatto conoscere i propri prodotti e intessuto nuovi contatti soprattutto con i buyers orientali. Riso Cusaro, grazie all’esposizione a Expo, ha avuto un aumento di richieste per acquisti diretti nel punto vendita di via Molino Nuovo Binasco. Lo stesso per le offelle di Fratelli Collivasone e per caffè Janko. Anche per quanto riguarda il settore della meccanica di precisione / trattamenti termici / stampi ci sono stati risultati positivi. Colmegna di Siziano ha portato a casa nuovi contatti ed ha già stilato una serie di preventivi per clienti del Nordamerica. Essedue, che già ha un’esperienza di commercio con l’estero, ha incrementato contatti e ordinativi.

Buoni risultati anche per gli altri “retisti”: Cerliani, Drm, M.E.T.A., Nuova Protex, Pielle Group. « Sono vetrine che ci fannno ben sperare - dice il presidente della rete Davide Caprioglio - Pensiamo già di ripetere l’iniziativa in Cupola ».