Moneta longobarda sul Ticino pavese

Cresce la presenza di “Made in Pavia Italy”
La start up lombarda Linx.net porta il modello Sardex in provincia di Pavia

Economia di territorio e innovazione”: l’incontro con la realtà di “Made in Pavia Italy”.

C’erano Fabrizio Raina di Confindustria e don Franco Tassone, animatore instancabile della Pastorale del Lavoro della Diocesi di Pavia; e poi Gianluigi Viganò, amministratore delegato di Circuito Lombardia, la società partecipata da Sardex e ammessa alla sperimentazione sui circuiti di credito commerciale multilaterale dalla Regione.

Si è parlato naturalmente di crisi economica e di opportunità, di nuovi modelli e di necessità di costituire reti di impresa, di crowdfunding e di Sardex, il modello ispirato al Wir elvetico al centro dell’attenzione della Comunità Europea sul valore anticiclico delle monete complementari.

Non è stato il primo incontro e non sarà sicuramente l’ultimo: Circuitolinx.net ha deciso di aprire i battenti anche a Pavia nell’ambito del Polo Tecnologico mettendo in agenda i primi incontri con le imprese dopo un interessante meeting con l’ingegner Ferrari, anfitrione del prestigioso contenitore dell’innovazione pavese.

Il primo sarà con l’associazione di imprese Regisole Mercatorum, un gruppo di aziende distinte dalla qualifica merceologica ma unite dal desiderio di far fronte comune sul terreno della scoperta di nuovi mercati: mercoledì 24 settembre con ingresso riservato agli associati.