“Disuguaglianze. Perché?”

Venerdì 19 settembre 2014, ore 21

Questo il tema con il quale Romano Prodi inaugura al Collegio Santa Caterina il secondo ciclo della Scuola di Cittadinanza e Partecipazione

SCUOLA DI CITTADINANZA E PARTECIPAZIONE

 

Il 19 settembre, alle 21, Romano Prodi inaugura al Collegio Santa Caterina il secondo ciclo della Scuola di Cittadinanza e Partecipazione.

Il tema, “Disuguaglianze. Perché?”, ci porta al cuore dei problemi più incalzanti del nostro tempo, segnato da una distribuzione assurda delle ricchezze e delle risorse.

Nell'Evangelii Gaudium Papa Francesco osserva preoccupato che « i guadagni di pochi crescono esponenzialmente mentre quelli della maggioranza si collocano sempre più distanti ».

 

Romano Prodi, cui é appena stato conferito il Premio De Gasperi "Costruttori d'Europa", é un osservatore privilegiato di questo scenario complesso.

Le sue analisi, maturate anche come inviato dell'ONU in Africa e professore all'International Business School di Shanghai, ci spingono a riflettere e a reagire per evitare che « la crescita delle disuguaglianze diventi un dato di fatto, una verità necessaria, che tutti accettano rassegnati ».

 

Offrire spunti di riflessione proposti da testimoni autorevoli é uno degli scopi della Pastorale Sociale e del Lavoro.

Incontri come questo possono contribuire alla formazione delle coscienze, arricchendo le competenze e sostenendo le buone prassi degli amministratori.

Si propongono anche di favorire il superamento degli interessi di parte e la maturazione delle strategie e delle decisioni nei giusti contesti rappresentativi.

 

La preziosa sorgente della Dottrina Sociale della Chiesa, la condivisone di spazi di ascolto e di confronto, l'atmosfera familiare della Scuola rendono questa esperienza un luogo ideale per accompagnare la crescita delle persone sensibili ai problemi delle comunità e disponibili ad un impegno concreto.

Consapevoli di una tradizione che ha sempre affrontato e discusso con passione questi temi, riconosciamo l’importanza di una vita spesa per il bene di tutti, condividendo i valori cristiani con le parti sane della società.

Ci rivolgiamo quindi a chi aspira ad assumere responsabilità professionali e amministrative e a tutti i cittadini interessati a capire un po' meglio la realtà che ci circonda.

In questo percorso di formazione per fortuna non siamo soli: ci sostengono il nostro Vescovo Giovanni Giudici, la Fondazione Romagnosi, i Collegi Universitari, il Centro Servizi del Volontariato, numerose associazioni raccolte nei Sentieri di Isaia e il contributo ideale e propositivo di tanti che si impegnano nel sociale.

 

Il sito scuolacittadinanzapv.altervista.org raccoglie il programma di quest'anno.

Gli incontri seguiranno il filo conduttore del Bene comune.

Interverranno Enrica Chiappero e Mario Deaglio sulle questioni legate alla globalizzazione, Michele Tiraboschi e Maurizio Petriccioli per la riforma del lavoro e il nuovo welfare, Simona Beretta e don Walter Magnoni sui temi della Dottrina Sociale.

Seguirà poi nel 2015 una terna di incontri coordinati da Renato Bertoglio sulla pianificazione e il governo del territorio.

 

Ci auguriamo che il desiderio di un futuro migliore, solidale e ricco di opportunità per le nuove generazioni favorisca una bella partecipazione.

Insieme, possiamo indirizzare la nostra vita pubblica verso una più consapevole e convinta difesa del bene di tutti.